Da quindici anni la tua scelta quotidiana


La storia di Decò attraverso le parole di Giulia. 15 anni passati insieme raccontati da chi è parte della nostra famiglia.

Era il 2006 ed entravamo nella vita di tutti, anche di Giulia. Con noi nella sua vita, ed in quella di suo marito Claudio, quell’anno ci fu un ingresso ancora più importante: Carlotta, la loro bambina.
La nostra storia è anche la loro, quella di chi ci sceglie ogni giorno da 15 anni. Di Giulia che ci conosce prima per essere stata una cliente ed oggi per essere una nostra dipendente. Di Claudio che da Decò “ha imparato a fare la spesa” trovando sempre qualità, convenienza, affidabilità e l’approvazione di Giulia. Di Carlotta che è cresciuta con noi: i suoi, i nostri traguardi li abbiamo raggiunti insieme. E sì, come le dice spesso Giulia, siamo un po’ come lei:

Crediamo nel futuro con la stessa forza!

Siamo fieri di poter condividere con tutti il racconto di Giulia, di ripercorrere le tappe della nostra e della sua vita insieme…

2006. L'inizio
Ricordo ancora i primi tre prodotti a marchio Decò, pasta, olio extravergine d’oliva, passata di pomodoro, gli ingredienti perfetti per la ricetta preferita di Claudio, mio marito. È così che è iniziata la nostra storia con Decò… e con Carlotta che è appena nata.

2007. 1° anno
Con la piccola si moltiplicano gli impegni e diminuisce il tempo che ho a disposizione per fare la spesa. Decò, però, apre i primi Maxistore, con un assortimento vastissimo, trovo tutto, in minor tempo e con più facilità. Siamo tutti più felici.

2008. 2° anno
Il nuovo format Superfreddo è stato una vera e propria innovazione. Mi ha dato la possibilità di fare scorta di prodotti eccellenti, accedendo ai congelati e surgelati, per avere sempre “un’idea pronta” da mettere in forno.

2009. 3° anno
Non solo innovazione, Decò è sempre stato anche tradizione, riesco a ricordare perfettamente come la voce di Biagio Izzo con quel suo “a tradizione ce vo, ce vo Decò” riusciva a farmi ridere in ogni momento. Era familiare, identificativa, veniva voglia di riempire il carrello…

2010. 4° anno
E così in un lampo, mentre Carlotta muove i suoi primi passi all’ asilo, Decò comincia a ingrandirsi. Ora sono ben 200 i punti vendita e Claudio, che per lavoro è costretto a spostarsi, ha un Decò proprio sotto casa.

2011. 5° anno
Con l’arrivo sui social il mio Decò è ancora più vicino. Amo cucinare e non vedo l’ora di preparare la ricetta consigliata dal mio supermercato preferito. Da allora, con le app FacebookInstagramTwitter e Youtube sul mio nuovo cellulare, riesco a essere aggiornata su offerte e eventi.

2012. 6° anno
Carlotta è in prima elementare, con il nuovo format “Minimarket” basta scendere sotto casa per prepararle la più gustosa delle merende. Una comodità quotidiana e a portata di mano.

2013. 7° anno
Oggi è sulla bocca di tutti, ma già nel 2013 l’impegno di Decò verso la sostenibilità e il riciclo era forte e concreto. Ricordo il riciclo al 100% delle cassette di ortofrutta, l’installazione dei pannelli solari per produrre energia e mirare all’impatto zero. Anche io e Claudio provavamo a fare la nostra parte riciclando le bottiglie nella macchina PET del nostro supermercato.

2014. 8° anno
Era da tempo che non tornavo a Roma. Tra le bellezze della capitale e l’emozione dell’imponente Colosseo, la più grande sorpresa fu scoprire che anche lì aprivano i primi punti vendita a insegna Decò.

2015. 9° anno
Dopo scuola con le amichette Carlotta gioca con il gioco di società creato da Decò. Riesce a imitarmi perfettamente, ed è già “una campionessa della spesa”.

2016. 10° anno
Le prime dieci candeline: nonno Emilio, a sua detta pasticciere provetto, prepara una torta deliziosa. Solo dopo anni confessò di aver “rubato” la ricetta sul sito Decò, che proprio come Carlotta quel giorno compiva 10 anni.

2017. 11° anno
Con tutti i rischi del caso, mandai Claudio da solo a fare la spesa, ma ad essere sincera mi stupì…
Scaricando con lui l’auto piena di buste, trovai tantissimi prodotti mai visti. Era la nuova linea Gusto ,una selezione di prodotti di eccellenza a marchio Decò. Con la campagna “Tutti Giù Per Sempre” i prodotti erano incredibilmente convenienti e eccellenti nella qualità.

2018. 12° anno
La mia storia con Decò è stata da sempre strettamente collegata. Il 2018 fu un periodo di svolta. Ebbi la più grande opportunità della mia vita. Essere assunta nel primo SuperStore della Campania, il format più grande dell’insegna.

2019. 13° anno
Da mio marito Claudio, Carlotta ha ereditato la sensibilità, da nonno Emilio la passione per lo sport. Con Decò, ad esempio, hanno coronato il sogno di ricevere una maglia originale del Napoli. Da sempre vicini ai concetti di vita sana e corrette abitudini quotidiane, Decò ci ha dato la possibilità di partecipare attivamente alle manifestazioni sportive, come la Napoli City HalfMarathon, e a quelle di sostegno con l’iniziativa “impresa amica di Unicef”.

2020. 14° anno
Il 2020 è stato forse uno degli anni più delicati in assoluto. Il lockdown, la DAD per Carlotta, e la preoccupazione per Nonno Emilio. Con i colleghi in punto vendita si è lavorato instancabilmente, con guanti e mascherine e la speranza di tornare presto ad una nuova normalità. Noi, come Decò, abbiamo sostenuto la Spesa Sospesa e il Banco Alimentare, oltre alla Spesa Bloccata attiva già dal 2011 e la nuova campagna Tagliati X la Convenienza su tutti i nostri prodotti a marchio.

Da 15 anni la mia scelta quotidiana


#QuindCiSei? Partecipa al contest e raccontaci la tua storia: potresti essere proprio tu, grazie al tuo racconto, a diventare il volto di Decò e partecipare al prossimo video di Casa Surace!